Grandi eventi, a Napoli servono solo se portano finanziamenti

L'area di Barcellona rivoluzionata per il Forum del 2004

L’area di Barcellona rivoluzionata per il Forum del 2004

Il sindaco Luigi de Magistris ha puntato tutto sui Grandi eventi, dalla Coppa America al Giro d’Italia, passando per la Coppa Davis. L’obiettivo è quello di rilanciare l’immagine della città, la promessa è quella di accogliere sempre più turisti. Una spesa certa e importante, rispetto ad un ritorno economico non immediato e, soprattutto, incerto. Nel recente passato è stato dimostrato come una crisi legata all’emergenza rifiuti possa cancellare anni di marketing territoriale in tempi brevissimi. Se si pensa che qualche recensione positiva sui giornali internazionali, qualche spot di discutibile fattura e qualche foto su internet possano produrre qualcosa di positivo e determinante è un’illusione da abbandonare nel più breve tempo possibile. Napoli non è stata inventata dal sindaco arancione, è una città con qualche millennio di storia. C’è una letteratura sconfinata che ne ha fatto un mito nel mondo. A Palazzo San Giacomo su questo aspetto c’è un po’ di confusione: il Vesuvio non è lo sfondo delle barche a vela, ma lo sterminatore che ha distrutto Pompei. Firenze, Venezia, Roma non vivono di grandi eventi, ma del loro immenso patrimonio. Sono città dove fiumi di turisti ogni giorno invadono le strade e non certo per gli eventi che si organizzano. È vero, gli eventi servono alle città importanti, ma devono essere davvero grandi. Il Forum delle culture lo insegna, con i finanziamenti ottenuti Barcellona e Monterrey hanno completato le loro rivoluzioni urbanistiche. Ma se non sono questo, queste manifestazioni non servono, se non portano alla città milioni di euro subito lasciamole stare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation