Quadro di Puglisi sull’altare, la parrocchia sfida i clan

padre_pino_puglisi

il corsivo su il Giornale di Napoli

La camorra a Napoli è ovunque, ma in alcuni quartieri la presenza ingombrante della malavita organizzata è talmente pervasiva da influenzare pericolosamente le scelte dei ragazzi. Sono quei luoghi dove il boss diventa un modello, dove lo spaccio di droga diventa una possibilità di lavoro, dove la prevaricazione regola i rapporti umani anche nella famiglia. Qui l’azione delle forze dell’ordine, per quanto incisiva, non riuscirà mai ad estirpare il male. C’è bisogno di esempi, di modelli forti, di alternative credibili per questi ragazzi. Come lo fu Pino Puglisi nel quartiere di Brancaccio a Palermo. Il prete ucciso dalla mafia è stato proclamato beato e nella chiesa di San Giuseppe a Chiaia c’è un quadro che lo rappresenta, proprio vicino all’altare. Vuole essere un simbolo e un messaggio forte in una di quelle zone infestate dai clan. In quella parrocchia c’è un prete coraggioso: Franco Rapullino, uno che non ha mai avuto paura di sfidare i prepotenti, di cacciarli dalla chiesa, di convincerli, nei pochi casi in cui è stato possibile, a lasciare la via cattiva. Lo ha fatto per venti anni a Porta Capuana. Ora ha cominciato con la Torretta, una zona di Chiaia, del cosiddetto salotto della città, completamente sotto il controllo della malavita. Una zona dove il degrado morale di alcune parti della popolazione assume aspetti inquietanti. Quella foto, adesso, è un monito e un invito per chi entra in chiesa. Un messaggio che dovrebbe entrare in ogni parrocchia di frontiera. Nel 1990, in un momento di grande sconforto, dopo l’orrendo assassinio di un bimbo di due anni in un agguato, don Franco urlò dall’altare: “Fujtevenne”. Non l’ha più detto, da quel momento ancora più di prima ha cercato di convertire e cambiare, di lottare. Proprio come Puglisi e come tanti altri senza nome.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation