La polizia parcheggia sul lungomare liberato per andare al ristorante

Napoli, via Partenope, venerdì primo febbraio, ore 14,25, due auto parcheggiate nell’area pedonale del lungomare liberato. Passa una volante della polizia, rallenta, non è possibile commettere una violazione in maniera così spudorata, pensano i due agenti. Ma sul cruscotto spunta la palina del ministero dell’interno. Forse sono dei colleghi, meglio lasciare stare: i due poliziotti non approfondiscono e continuano il loro giro. Di chi saranno le due macchine? Un ministro, il sindaco, qualche parlamentare. Ci appostiamo per vedere di chi si tratta, cinque uomini con accento romano escono da un locale di via Partenope, dove hanno appena consumato il pranzo. Potrebbero essere dei poliziotti, ma non ne abbiamo nessuna certezza. Di certo quella palina, solitamente in dotazione alla polizia, ha permesso loro di violare il dispositivo del traffico e di offendere anche tutti i cittadini e i turisti che rispettano le regole. Raggiungono le auto comodamente parcheggiate sul lungomare liberato e via. La palina del Ministero permette loro di superare agevolmente anche il blocco dei vigili urbani. Insomma, è possibile anche abusare del proprio potere per mangiare una bella pizza sul lungomare di Napoli. Ne vale la pena, no?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation