Torre Annunziata e Casalnuovo, due bandi per addetto stampa illegittimi

Due bandi per addetto stampa con evidenti profili di illegittimità. Il primo al Comune di Torre Annunziata, dove si cerca un addetto stampa come staffista del sindaco, e tra i requisiti si richiede l’iscrizione all’albo dei giornalisti, ma soltanto nell’elenco dei pubblicisti. In questo caso non vengono rispettati neanche i requisiti minimi previsti dalla legge 150/2000. Nel bando di Casalnuovo si ricerca addirittura una figura professionale nella quale coincidano l’addetto stampa e il segretario del sindaco. Si tratta di ipotesi fantasiose contro le quali il Sindacato dei giornalisti campani farà ricorso se i bandi non verranno modificati. Agli amministratori locali si ricorda che esiste un protocollo tra Anci e Federazione nazionale della stampa italiana nel quale si indicano le linee guida per assumere addetti stampa nella pubblica amministrazione.

IL BANDO DI TORRE ANNUNZIATA

IL BANDO DI CASALNUOVO

IL PROTOCOLLO ANCI-FNSI

Tags:
One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *