Jobs act e lavoro giornalistico, ecco cosa cambia con l'entrata in vigore dei decreti attuativi. La circolare della Fnsi

L’entrata in vigore degli ultimi decreti attuativi della riforma del lavoro del ministro Poletti introduce importanti novità in materia di lavoro subordinato che riguardano, entro i limiti fissati dal contratto nazionale di lavoro, anche i giornalisti. Dal controllo a distanza dell’attività lavorativa alla cessione dei riposi e delle ferie, dai contratti a termine al lavoro a tempo parziale ecco cosa dicono i nuovi testi del Jobs act.
Novità anche per i giornalisti con rapporto di lavoro autonomo in caso di assunzioni con contratto da dipendente a tempo indeterminato.
Tutte le modifiche che interessano i giornalisti nel testo della circolare inviata dalla Fnsi agli iscritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *